I NOSTRI SERVIZI

Per farti uscire dal sovra-indebitamento

STRUMENTI

Oggi il debitore ha a disposizioni degli strumenti che gli permettono di uscire dalla situazione di crisi. A seconda del possesso o meno di alcuni parametri (vedi sotto) il debitore potrà seguire il proprio percorso nell’ambito della Legge 3/2012 o della legge fallimentare.

  • ANALISI:
    Una prima analisi è sempre necessaria al fine di comprendere, come detto in precedenza, la reale situazione debitoria, economica e patrimoniale del debitore. Questo al fine di individuare gli strumenti più opportuni per risolvere le criticità e le problematiche che interessano il debitore. Questo è in sé il servizio più importante che distingue la nostra attività.

  • LEGGE 3/2012
    Il legislatore ha introdotto la legge 3/2012 la quale ha fornito e definito per la prima volta strumenti di risoluzione dello stato di sovraindebitamento a tutti quei soggetti non fallibili, vale a dire, principalmente consumatori, piccoli imprenditori, professionisti e lavoratori autonomi, imprenditori agricoli. In pratica attraverso una serie di procedure previste, i soggetti indicati, possono pagare una percentuale dei propri debiti e non l’intera esposizione.

  • RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO NELL’AMBITO DELLA LEGGE FALLIMENTARE
    Nel caso di un’azienda che non rientri nelle casistiche previste dalla Legge 3/2012 è comunque possibile elaborare un piano di ristrutturazione del debito ove ne esistano i presupposti. La legge fallimentare (Regio Decreto n. 267/1942) consente infatti una scelta di strumenti oggi variegata per uscire dalla situazione di crisi: il piano attestato, l’accordo di ristrutturazione dei debiti, il concordato preventivo in continuità. Strumenti questi che, se correttamente utilizzati, possono agevolare il percorso di risanamento e rilancio dell’azienda.